L'idea ci venne in una classe Prima, durante il lavoro sulla forma e il movimento degli animali, in special modo del cavallo. Riflettendovi siamo rimasti affascinati dal problema del galoppo del cavallo, e della sua rappresentazione che non è stata mai scientificamente veritiera fino all'invenzione della fotografia e agli esperimenti di E. Muybridge. Ogni ragazzo ha ricevuto una fotocopia con una dei 24 fotogrammi scattati dal fotografo, l'ha ricalcata in modo personale e poi è stato montato "l'esperimento", per vedere se il movimento era effettivamente ricreato dalla sequenza delle instantanee, e assistere così all'immagine che "prese vita" con la nascita del cinematografo nel 1895. I ragazzi hanno avuto modo di osservare le posizioni di ogni momento del galoppo del cavallo, confrontandole con la propria esperienza e, tramite il disegno, conoscerne una in particolare, mentre hanno poi gustato con entusiasmo il risultato finale, essendo stati partecipi in collaborazione della creazione del loro "primo film".