Il lavoro sulla copia dal vero è propedeutico all'intero percorso del ciclo della secondaria di I°grado, e vuole introdurre i ragazzi alla possibilità di accorgersi della facoltà (presente in tutti in diversa gradazione) del disegno, che è concomitante con un'altra "forma di sguardo" alla realtà (cfr. B. Edwards, Disegnare con la parte destra del cervello), non usuale ma originale, capace di percepire in modo cosciente le linee, i contorni interni ed esterni, le luci, le ombre, i riflessi, il colore, che può essere "attivata" in noi da alcuni esercizi semplici (il disegno lento e senza guardare il foglio, la copia di oggetti dalla forma non riducibile a simboli -la carta accartocciata-). Tali lavori normalmente fanno scoprire ai ragazzi una possibilità che in loro c'è già ma che non sono mai riusciti ad usare proficuamente.